Scrigno, si apre una nuova era per l’azienda riminese dopo il perfezionamento dell’accordo con PAI

Il management di Scrigno – leader nelle soluzioni di apertura – illustra il piano di sviluppo dell’azienda, definito a seguito dell’acquisizione da parte della società di private equity PAI Partners.

Maddalena Marchesini, CEO di Scrigno

“Con il perfezionamento dell’accordo con PAI e la conferma dei vertici aziendali, ha inizio una nuova era per Scrigno. PAI – dice Maddalena Marchesini, CEO di Scrigno – ha espresso la volontà di infondere ulteriore slancio alle strategie del Gruppo. È per me un grande onore continuare a ricoprire questo ruolo in una delle aziende che ha scritto la storia dell’interior design in Italia. Insieme alla classe dirigente costituita da professionisti di grande esperienza e spessore e alla nostra squadra di oltre 300 dipendenti lavoreremo per potenziare ulteriormente il posizionamento di Scrigno a livello nazionale e internazionale.”

Umberto Gobbi, COO di Scrigno

“PAI riconosce il valore del nostro percorso, fondato sulla resilienza e la volontà di espandere il nostro raggio d’azione con un approccio responsabile. Gli ultimi anni sono, infatti, connotati da un’evoluzione costante, che ci ha visti impegnati sia nell’esplorare nuove aree geografiche, con la costituzione di Scrigno Deutschland GmbH, sia nello sviluppo di business differenziati. Una crescita operata anche tramite operazioni di M&A, con l’acquisizione nel 2019 di CCE, azienda leader nel settore delle guarnizioni automatiche per serramenti. Infine, una quota rilevante degli investimenti dell’azienda sono dedicati al miglioramento dei processi produttivi in ottica 4.0 e alla sostenibilità“.

Stefano Frazza, CFO di Scrigno

“Sono orgoglioso di aver guidato questa operazione di successo per il Gruppo. In soli tre anni dall’entrata del fondo Clessidra, grazie al contributo di tutti e a un solido piano di crescita per linee interne ed esterne, il valore dell’azienda è raddoppiato. In uno scenario globale complesso, il Gruppo conferma la sua posizione di leader e chiude il 2021 con un fatturato di oltre 100 milioni di euro”.

Francesco Bigoni, CMO di Scrigno

“L’obiettivo del management sarà traghettare l’azienda verso il futuro, integrando la tradizione del marchio Scrigno, sinonimo di eccellenza Made In Italy, con la visione strategica internazionale di PAI. Questa operazione ci permette di cogliere importanti opportunità di business e conquistare ulteriori quote di mercato in qualità di inventori di sistemi. In linea con la nostra mission, ci impegnamo nel realizzare prodotti che rendono più confortevole la vita delle persone e migliorano la qualità dell’abitare”.

Scrigno

Sede a Sant’Ermete (Rimini), Scrigno è leader nelle soluzioni di apertura, con oltre il 50% delle vendite realizzate all’estero. Fondata nel 1989 è marchio di riferimento a livello internazionale.