“Obiettivo Famiglia”, San Giovanni in Marignano mette in campo un nuovo progetto di sostegno economico

La Giunta di San Giovanni in MarignanoLa Giunta di San Giovanni in Marignano

“Obiettivo Famiglia” è il progetto di sostegno economico che l’Amministrazione di San Giovanni in Marignano ha elaborato dopo mesi di ascolto e analisi sulle condizioni dei cittadini.

Manovra successiva al questionario della scorsa primavera

Si tratta di una manovra partita dai risultati derivanti dal questionario somministrato la scorsa primavera, denominato “San Giovanni come stai?”.

“In seguito a questo approfondito lavoro assieme all’Area dei Servizi alla Persona – specificano dal Comune – è risultata evidente la necessità d’intervenire mediante un approccio integrato e sistemico nei confronti delle molteplici esigenze delle famiglie marignanesi.

Obiettivo Famiglia: le finalità

“Obiettivo Famiglia” ha uno scopo chiaro: portare “sollievo” economico a chi è in difficoltà in un periodo che ha stravolto tante vite, cogliendo la complessità degli impegni di spesa presenti nella vita quotidiana. Il tutto con un meccanismo amministrativo semplificato ed immediato”.

Oltre 200mila euro disponibili

Un impianto, complesso negli aspetti, accompagnato da uno stanziamento importante: circa 230 mila euro saranno disponibili e suddivisi tra il capitolo di spesa delle “Misure urgenti di solidarietà alimentare” e quello dei “Contributi alle famiglie”.

Questa somma è disponibile grazie alle due variazioni di bilancio e alle donazioni da parte di privati, associazioni ed imprese sul conto corrente dedicato, annunciato ad inizio pandemia, e tuttora attivo. A questi si aggiungeranno 5.280 euro ancora disponibili in tessere prepagate e buoni spesa cartacei, già acquistati nei mesi scorsi.

Sette tipologie di contributi

L’innovazione vera e propria consiste nella creazione di un bando unico per ben 7 tipologie di contributi: affitto, mutuo prima casa, buoni spesa, utenze, bonus cultura, spese universitarie, spese scolastiche bambini. Per ogni intervento sono precisati i requisiti e l’importo massimo riconosciuto.

I requisiti

I beneficiari dei contributi devono presentare i seguenti requisiti: essere nuclei familiari in situazione di fragilità economica non determinata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di attestazione ISEE (ordinario o corrente) non superiore a 10.000 euro, oppure nuclei familiari in situazione di fragilità economica causata dalla diminuzione dei redditi dovuti all’emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di attestazione ISEE (ordinario o corrente) non superiore a 35.000 euro.

Controlli anche con la GdF

Oltre ai limiti ISEE il nucleo non deve possedere un patrimonio mobiliare (c/c postali, bancari, depositi, fondi) superiore a 10.000 euro alla data del 3 settembre 2020. Il bando verrà pubblicato la prossima settimana; sarà possibile presentare le domande per un periodo di 30 giorni. Le risposte verranno fornite in maniera immediata, ma si specifica che saranno effettuati controlli sulla veridicità anche successivamente all’erogazione dei contributi, prevedendo la collaborazione della Guardia di Finanza.