Emma Petitti: “Sinergia chiave di volta per vincere le sfide del futuro e la Valconca lo ha capito”

Emma Petitti ha gentilmente accolto l’invito di Valconca24.com e la ringraziamo della disponibilità concessa per questa breve intervista –

Emma Petitti, lei si candida – dopo un’ottima esperienza come Assessora della Giunta guidata da Stefano Bonaccini – alle prossime elezioni regionali del 26 gennaio 2020. I suoi contatti con la Valconca e gli amministratori comunali sono sempre stati improntati nel segno della continuità e della vicinanza. Nei primi giorni del nuovo anno prenderà ufficialmente l’avvio il progetto Valconca Next, dedicato alla realizzazione del Piano Strategico per questo territorio. Determinante il ruolo della Regione nel dimostrare grande attenzione alle richieste provenienti dalla zona a sud di Rimini. Un suo commento in proposito? 

Emma Petitti

Emma Petitti

 “Amo la Valconca e lo dico senza piaggeria. In questi anni da Assessora regionale ho potuto vedere da vicino il grande lavoro, la straordinaria passione e professionalità dei sindaci e amministratori. Valconca Next è un progetto ad ampio respiro su cui la Regione Emilia-Romagna ha creduto fin da subito, finanziandolo attraverso un Bando sulla Partecipazione indetto per sostenere progetti riguardanti temi cruciali per il nostro futuro. Anche i giovani, come abbiamo potuto vedere nelle recenti manifestazioni nelle piazze, chiedono maggiore attenzione da parte della politica su temi quali la crescita sostenibile, l’economia circolare e la qualità dell’ambiente. Valconca Next nasce da qui. È un processo partecipativo, un piano strategico che vuole coinvolgere tutti gli abitanti della Valle, guidato da amministratori che hanno a cuore lo sviluppo economico, che vuol dire benessere diffuso nel rispetto e nella tutela dell’ambiente. Temi avanzati a cui la Regione guarda con grande sostegno”.

Nel bienno 2020-2021, alle 4 “Case di Valle” già presenti – Morciano di Romagna, San Clemente, Gemmano, Saludecio – si aggiungeranno quelle di Montescudo-Montecolombo, Mondaino, Montegridolfo e Montefiore Conca. Un altro passo in avanti nella promozione/commercializzazione della Valconca quale prodotto turistico a tutto tondo. Un altro percorso che ha ricevuto buona parte delle risorse utili dalla Regione Emilia-Romagna. Che ne pensa? 

Petitti 3

“Il lavoro in sinergia è la chiave di volta per vincere le sfide del futuro e la Valconca lo ha capito. La promozione turistica è un passaggio fondamentale per aiutare il territorio, per portare la conoscenza della propria offerta sui principali tavoli delle borse turistiche. E la Valconca merita la giusta attenzione. Ed ecco un progetto unitario che esalta le sue ricchezze, dall’enogastronomia alla cultura, dalla storia allo sport. Credo si tratti di un’importante vetrina per far conoscere al turista le bellezze naturali e monumentali di questa parte del nostro entroterra. Sarà un’ulteriore opportunità per mettere in rete il territorio coordinandone le azioni di comunicazione e commercializzazione per il comparto turistico e non solo. Tra le proposte che ho inserito nei miei punti programmatici, c’è quella di favorire la mobilità sostenibile e sviluppare il trasporto pubblico locale sfruttando anche il volano del Metromare, aumentando le connessioni fra costa ed entroterra e tra le stesse località collinari, con navette agili ed ecologiche al fine di aumentare l’attrattività del nostro entroterra”.

Infine, vorremmo che lei formulasse un auspicio per la Valconca dell’immediato futuro con un pensiero rivolto agli amministratori che ogni giorno s’impegnano con passione, costanza e determinazione dei risultati…

“Sono sempre a stretto contatto con loro nello svolgere la mia attività politica e di Assessora al bilancio e Riordino istituzionale. Senza gli amministratori locali non potremmo trasferire l’attività centrale alle realtà dei comuni. Un grande lavoro il loro che ci vede operare quotidianamente fianco a fianco. Pertanto raccolgo con grande piacere l’ invito a rivolgere un pensiero ai colleghi che ogni giorno s’impegnano direttamente per le proprie comunità. A tutti auguro di riuscire a non lasciare mai indietro nessuno. Noi in Regione ci siamo”.